Servizi finanziari e legali

I contratti di convivenza e le famiglie di fatto


Sfogliando i giornali o visitando le pagine web, sono rimasto profondamente colpito da alcune notizie che stanno catturando letteralmente la nostra attenzione, quelle legate ai contratti convivenza, notizie che sono state accolte con grande enfasi e che hanno suscitato grande interesse e sostegno e nel contempo disaccordo da parte dellopinione pubblica.

Non voglio soffermarmi su di essi, ma voglio, in particolare, cogliere alcuni fenomeni, a mio avviso, molto interessanti riguardo la famiglia di fatto, fenomeno sociale in costante aumento, come sostengono alcune indagini statistiche molto recenti. Le coppie, sempre pi spesso, decidono di non contrarre matrimonio e di organizzarsi in una convivenza; altre volte, come nel caso delle coppie omosessuali, non possono sposarsi perch ci non previsto dallordinamento italiano.

Molto spesso, i partner vedono negati alcuni diritti, che sono invece tutelati dal matrimonio. Ad esempio: poniamo il caso che uno dei due si ammali e necessiti di un intervento chirurgico rischioso. Cosa accadrebbe? Laltro partner non avrebbe voce in capitolo, perch non legato dal vincolo del matrimonio.

E se uno dei conviventi venisse a mancare? Colui o colei che resta non ha diritto a sostegni di tipo economici e se leredit spetta ai parenti del defunto, ponendo in essere la presenza di una casa di propriet oppure di unimpresa, salvo che vi sia una clausola a favore dellaltro convivente nellatto della sottoscrizione del testamento. Perch allora si opta per la convivenza?

E davvero unalternativa al matrimonio? Che sia scelta per prova dopo un periodo pi o meno lungo di fidanzamento oppure per semplice necessit, essa una realt sempre pi consolidata in Italia, soprattutto negli ultimi decenni, mentre in altri Paesi, come in quelli scandinavi, praticata gi da molto tempo prima.

Di qui, la necessit di redigere dei veri e propri contratti al fine di regolamentare e disciplinare, una volta per tutte, questa forma di vita in comune tra due parrtner, sia dello stesso sesso che di sesso differente.