Prodotti e servizi informatici, comunicazione

I trucchi dell'email marketing


Sono diversi itrucchi dell'email marketingmolti dei quali si basano proprio sulla struttura. Logicamente i contenuti devono essere validi, senza dare nulla per scontato, anzi, in alcuni casi semplificando anche il linguaggio ed adattandolo al target degli utenti a cui esso indirizzato. Non deve per mancare, dove sia possibile inserirlo, il modulo per l'iscrizione, un "dettaglio" che non va affatto trascurato. Alcuni preferiscono inserire illink nel footer mentre il modulo per l'iscrizionealla propria newsletter, considerato efficace al fine di sviluppare una relazione con i propri clienti. Il modulo deve essere chiaro, riconoscibile e ben visibile, soprattutto deve essere presente in ogni pagina web, cos come il prodotto deve stare ad esempio sui principali social come Facebook grazie proprio alla pagina aziendale creata ad hoc. Inoltre devi sapere che inviare un corposo ed altrettanto ben strutturatomessaggio di benvenutoserve per generare fatturati veramente importanti. La mail di benvenuto infatti, grazie a moderne e sofisticate ricerca, risulta avere un alto tasso di apertura, una possibilit quindi che porta ad un contatto che non pu essere perduto. Il messaggio, per essere pi possibile efficace, deve per essere personalizzato, come per esempio: un buono sconto, unofferta speciale, link alle newsletter spedite di recente ecc. Altro interessante punto della ricerca risulta essere lo studio dellutente che approccia con queste mail, ovvero la frequenza con cui desidera ricevere offerte oppure diversamente sceglie di non iscriversi ovvero, circa il 20-30% dei casi. E' possibile infatti che qualche utente desideri ricevere messaggi con meno frequenza o a un altro indirizzo. Quindi non bisogna essere insistenti ma costruttivi, bisogna informare accompagnando il cliente nella scelta motivata di prodotti di cui lui stesso alla ricerca, per questo esistono agenzie che svolgono ottimamente questo lavoro con ottimi risultati.