Vernici, prodotti chimici, gomma e plastica

Lindustria dei composti siliconici: le emulsioni siliconiche


Un lubrificante o un agente anti-schiumogeno un additivo chimico che riduce e ostacola la formazione di schiuma nei liquidi all'interno di processi industriali. I termini anti-schiuma e lubrificante sono spesso utilizzati in modo intercambiabile. Gli agenti comunemente usati sono oli insolubili, polidimetilsilossani e altri siliconi, alcuni alcoli, stearati e glicoli. L'additivo usato per prevenire la formazione di schiuma o viene aggiunto per rompere una schiuma gi formata.

I composti siliconici sono tra gli additivi lubrificanti pi utilizzati nei processi industriali in larga scala, sia per la loro versatilit sia per la semplicit con la quale sono prodotti.

Ogni prodotto a base di silicone prodotto per essere utilizzato in specifiche nicchie di mercato. Molti prodotti contengono additivi come polioli, zuccheri, come il sorbitolo, e altri additivi, come glicole dietilenico e la glicerina. I prodotti pi recenti includono agenti detergenti e antiossidanti.

Cosa sono le emulsioni siliconiche?

Le emulsioni siliconiche sono composti chimici a base di silicone costituiti da polimeri con catene di silicio. Si tratta, infatti, di composti polimerici formati da catene di atomi di silicio legate allossigeno. Le due valenze restanti del silicio si legano ai gruppi organici, come quelli di metile o altri gruppi, determinando una struttura reticolare.

Questi agenti possono essere trovati semplicemente sotto forma di olio o di emulsione di olio in acqua.Il composto siliconico costituito da una silice idrofobicadispersa in unolio di silicone.Di solito vi vengono aggiunti emulsionanti per garantire che il silicone si diffonda rapidamente e al meglio nel mezzo schiumoso. Il composto di silicone potrebbe anche contenereglicoli di siliconee altrifluidisiliconicimodificati.

Nonostante i composti del silicone siano stati usati da circa cinquant'anni, la vera natura di questi materiali rimane di difficile conoscenza alla media dei produttori. Questo veramente un peccato, poich la chimica dell'atomo di silicio e quella dei composti di silicone risultanti oggigiorno largamente disponibile e semplice da attuare in laboratorio, anche a bassi costi.

Le emulsioni di silicone possono essere suddivise in tre gruppi a seconda del tipo di emulsionatore utilizzato, e possono essere: anioniche, cationiche e non ioniche. La maggior parte delle emulsioni sono non ioniche in quanto sono compatibili con entrambi gli altri sistemi, ma a seconda dell'applicazione possono essere scelte emulsioni cationiche o anioniche.

Storicamente, i composti siliconici sono stati disponibili come materiali oleosi insolubili in acqua. Ci ha limitato il numero di composti siliconici che si potevano utilizzare in molte applicazioni.

Tutte le emulsioni siliconiche comprendono: (1) acqua, tipicamente almeno al 40%, (2) silicone (tipicamente al 55%) e (3) il restante composto da tensioattivo per stabilizzare lemulsione. Il fatto che il silicone sia contenuto in un'emulsione per necessit richiede che le molecole siano trasportate attraverso una micella. Dal momento che si instaura un equilibrio chimico tra il silicone e le molecole del substrato, come tessuto, fibra, metallo, gomma, capelli o pelle, gran parte del silicone finisce nell'acqua di lavaggio. Ci non solo rappresenta uno spreco e un uso inefficiente di materie prime costose, ma vi sono reali preoccupazioni di tipo ambientale poich l'acqua di lavaggio finisce nelle fogne. Proprio per stabilizzare lequilibrio instaurato vengono aggiunti particolari tensioattivi alla formulazione.