Materiali e forniture per l'edilizia

Come si costruisce un sistema di tubi di drenaggio


Realizzare unsistema di tubi di drenaggiovuol dire poter contare su un impianto semplice e al tempo stesso versatile che offre l'opportunit di drenare l'acqua da punti della cantina o del giardino che sono potenzialmente problematici. Il primo compito quello dimonitorare il sottosuoloper verificare le sue caratteristiche: il che implica, tra l'altro, controllare in quali punti sono interrati i vari cavi, le utenze e le tubature, in modo tale da non andare a scavare in quei punti. Dal punto di vista burocratico, bene accertarsi presso le autorit locali a proposito della possibilit di realizzare unsistema di drenaggiosenza infrangere alcuna legge. L'impianto deve essere progettato e realizzato in maniera tale che vi sia una distanza di non meno di un metro da recinzioni e muri; quando se ne ha la possibilit, meglio evitare le radici degli alberi, i cespugli e i pali.

I regolamenti comunali

Si deve, inoltre, fare riferimento airegolamenti comunaliper sapere dove possibile scavare e dove, invece, non ammesso farlo. Il sistema di drenaggio in teoria dovrebbe puntare lontano da edifici e finire in un angolo di terra non usato; se scarica in un terreno sabbioso, l'acqua pu essere filtrata in maniera ancora pi efficace. Il drenaggio, per poter funzionare nel migliore dei modi, dovrebbe essere realizzato in corrispondenza di unpendio in lieve discesa, per fare s che l'acqua possa scivolare a debita distanza dal punto incriminato per effetto della forza di gravit. In assenza di pendii naturali, il consiglio quello di realizzarne uno, scavando il fosso e scendendo in modo progressivo. Un drenaggio risulta efficace se presente unapendenzapari almeno all'1%. Il percorso del fosso dovrebbe essere segnato con della vernice, mentre per definire l'inclinazione del fosso da una parte all'altra si possono utilizzare delle stecche e una livella.

Che cosa serve

Per realizzare itubi drenaggioc' bisogno, in primo luogo, di un rotolo di tessuto caratterizzato da una elevatapermeabilit all'acqua: esso permette di garantire la pulizia dei tubi, prevenendo eventuali intasamenti che potrebbero essere dovuti al depositarsi di detriti, terreno o qualsiasi altro tipo di residuo. Laghiaia per il drenaggioe la plastica perforata sono gli altri materiali che occorrono; per quel che riguarda i tubi, la scelta tra quelli rigidi e quelli flessibili, tenendo presente che i primi sono pi resistenti ma anche pi costosi.

Scavare il fosso

Perscavare il fosso indispensabile pensare in anticipo alle misure, e in particolare alla profondit e alla larghezza del drenaggio: in linea di massima, ci si pu limitare a una profondit non superiore ai 50 centimetri e a una larghezza di 15 centimetri. Una volta realizzato, il fosso deve essere foderato con il tessuto permeabile, che poi potr essere tenuto fermo con dei chiodi o con degli spilli: importante ricordarsi di lasciare una ventina di centimetri di tessuto in eccesso in corrispondenza di tutti i lati. Dopo aver aggiunto sul fondo uno strato di ghiaia di 5 o 6 centimetri, possibileposizionare i tubi, avendo l'accortezza di mantenere i fori rivolti all'ingi, cos da poter beneficiare di un drenaggio pi efficace.

A questo punto sui tubi deve essere versata altra ghiaia: preferibile che tra la sommit del fosso e la ghiaia non vi siano pi di 10 centimetri di distanza. Il tessuto in pi, cos, pu essere privato degli spilli e ripiegato sulla ghiaia, cos che i detriti non possano entrare neldrenaggio.