Connect
To Top

Cosa sono le smart city

Le società moderne e le politiche nazionali devono nell’ultimo decennio affrontate sempre più temi riguardanti l’inquinamento dovuto al traffico, al riscaldamento globale dato dall’effetto serra, alla necessità dello smaltimento dei rifiuti incoraggiando l’eco-sostenibilità con metodi di raccolta differenziata e riciclo e alla costante richiesta di energia per far fronte alle esigenze dei singoli cittadini. Le conseguenti condizioni di peggioramento della qualità di vita che ne emerge hanno portato a considerare soluzioni intelligenti che possano rendere, da un lato competitiva dall’altro eco-sostenibile, l’abitabilità del pianeta. Pianificare la trasformazione di una città in una SMART CITY è una soluzione ai problemi che coinvolgono il mondo.

Le caratteristiche di una smart-city

In una politica centrata sulla persona gli obbiettivi devono concentrarsi al miglioramento della qualità della vita dell’uomo in un contesto cittadino-sostenibile. Ciò significa che in una SMART city si potrà affittare auto ibride in uno scenario di sharing mobility, strategie di città verde con illuminazioni stradali a risparmio energetico ed ecosostenibile; Si potrà risparmiare sui consumi energetici anche in ambito residenziale valorizzando la raccolta dei rifiuti per produrre energia pulita in una realtà dove la parola d’ordine deve essere la condivisibilità. Tutto questo è possibile grazie all’impiego di tecnologie per la comunicazione e l’informazione, l’uso di un wifi in grado di collegare ogni angolo della città per elaborare dati e analizzare e trovare soluzioni.

Esempi di Smart City

NEOM si prefigge ad essere la prima città al mondo completamente high tech con una estensione vicino a quella del Belgio. Sorgerà a Nord Ovest dell’Arabia Saudita con un estensione di circa 26500 chilometri quadrati in un territorio principalmente desertico. Nella provincia di Tabuk , tra il Mar Rosso e il Golfo di Aqaba, oggi scarsamente abitata con panorami mozzafiato si candida ad essere tecnologicamente avanzatissima diventando a tutti gli effetti una smart city al 100%. Sarà alimentata interamente da fonti rinnovabili, la connessione internet ultraveloce e libera in tutte le zone della città, la mobilità vanterà tecnologia driverless con mezzi a guida autonoma con attenzione all’ambiente con utilizzo di energia pulita. Sensori, droni, intelligenza artificiale e riconoscimento facciale permetteranno la raccolta dati per elaborare scelte atte a migliorare la condizione di vita degli abitanti. La prima fase dell’iniziativa partirà con buone probabilità entro il 2025.

WOVEN CITY è un altro esempio di SMART city che nel progetto presentato ai CES 2020 da TOYOTA delinea l’importante esperimento di città con ecosistema completamente connesso alimentato da celle di idrogeno . Considerata come un laboratorio vivente i ricercatori svilupperanno tecnologie nel campo della robotica, mobilità personale, case intelligenti e intelligenza artificiale. L’area destinata a questa importante manifestazione scientifica è ai piedi del monte Fuji per un territorio di circa 70 ettari. Le abitazioni saranno costruite completamente in legno e saranno alimentate da pannelli solari che oltre a produrre energia elettrica integreranno la produzione di idrogeno.

Le Smart-City in Italia
In un contesto politico italiano la città è composta dai suoi cittadini e deve fornire servizi e strumenti smart. Fondamentale l’integrazione e connettività con tecnologia 5g e wifi che deve essere libera e veloce. Attraverso la rete internet e sensori per la rilevazione di dati dovranno rendere disponibile una raccolta dati per incrementare i livelli di sicurezza e l’eco-sostenibilità delle città. L’I City Rank 2019 nel rapporto annuale delle città italiane più intelligenti e sostenibili la città di Milano si è qualificata al primo posto. Purtroppo continuano a restare in coda le città meridionali per mancanza di infrastrutture capaci a migliorare la qualità di vita dei cittadini e protezione dell’ambiente. In breve per il sesto anno consecutivo Milano si attesta a città intelligente che sa stare al passo con le innovazioni e con la rivoluzione digitale.

More in Innovazione

  • Contabilità in cloud, quali sono i vantaggi?

    Amministrare l’insieme di operazioni relative alla contabilità è un esercizio complicato: ecco perché è consigliabile servirsi del cloud per ottenere risultati più affidabili....

    Massimo Chioni21 Febbraio 2020
  • Cosa si intende per open innovation?

    L’open innovation, che significa innovazione aperta, definisce un nuovo approccio, sia strategico che culturale, di acquisizione di nuove idee da parte...

    Massimo Chioni3 Febbraio 2020